Licio Gelli Un uomo che ha fatto discutere

Licio Gelli muore ad Arezzo a 96 anni, era un imprenditore e faccendiere italiano. Maestro venerabile della Loggia Massonica Propaganda 2, fu al centro di molte discussioni: ad esempio le accuse del depistaggio delle prove al processo per la strage di Bologna. Molti lo ricordano come un uomo gentile, altrettanti hanno un’opinione diversa di lui come uomo dedito ad intrighi politici, la verità la può conoscere chi lo ha conosciuto da vicino e non come il sottoscritto che ne ha solo sentito parlare, ma ho deciso di fare questo articolo per dire che era un uomo che si sentiva a posto con la sua coscienza ed ha vissuto i suoi 96 anni tra la luce dei flash dei giornali ed il buio della sua riservatezza. Non giudico le sue azioni anche perché non conoscendolo non so quanto ci sia di vero o quanto di falso, quello che so è che la sua figura rimane avvolta nel silenzio. Anche i suoi funerali sono stati al centro di polemiche, ma oramai non c’è più e tutto quello che c’era da dire è andato via con la sua scomparsa.

(Visited 10 times, 1 visits today)