• Dom. Giu 20th, 2021

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

IL DIVORATORE DI ANIME – CAPITOLO 4

DiPietro Sciandra

Lug 26, 2016

Tropea-112310

 

Capitolo 4

Un giorno Riccardo conobbe Elisa. Elisa era bionda, capelli lisci, lunghi, occhi celesti, seno molto abbondante e di altezza media.

Riccardo perse letteralmente la testa. Era disposto a stare con lei anche 7-8 ore senza che gli pesassero; perché quando si ama, il tempo non basta mai e non avanza mai. Riccardo era felice e gaio come un cerbiatto che saltava nel bosco. Tutto andava per il meglio.

Improvvisamente, però, Riccardo ricevette una terribile notizia dalla sua cara Elisa. Parlando al telefono si dissero:

Elisa:

Non ci possiamo vedere più! Ho un altro ragazzo!”

Riccardo:

Peccato, perché mi ero affezionato!”

Elisa:

Non essere triste, non è morto nessuno!”

Riccardo:

Forse hai ragione, ma mi sento male!”

Elisa:
“Stai tranquillo, quello che è stato è stato bello!”

Riccardo:

Addio!” disse piangendo.

L’estate è arrivata. Partendo per le vacanze sul luogo dell’alloggio Riccardo conobbe Sandra. Sandra era molto magra, abbastanza alta, molto abbronzata e con i capelli castani. Però non era granché come simpatia. Non amava scherzare ed era molto seria e parlava poco. Ci furono anche litigi tra Riccardo e Sandra. Sandra disprezzava il modo di ballare di Riccardo, che invece era originale e divertente. I litigi non mancavano, malgrado tutto tra i due ci fu una grande intesa. Sandra rimase affascinata da Riccardo e capì che in fondo non solo era un bravo ballerino, ma anche simpatico e di compagnia. Riccardo non ebbe alcuna pietà e le rubò l’anima senza mai pentirsene.

Riccardo un giorno conobbe Angelica. Angelica era molto dolce, tenera come una gattina. Angelica aveva i capelli rossi, lunghi e ricci, ma particolare era il suo prorompente seno proporzionato alla sua stazza non da bambolina. Riccardo ed Angelica si vollero bene, anche se Riccardo era indeciso se impossessarsi di lei o no. Alla fine Riccardo si approfittò di Angelica cosa molto gradita a lei. Tra l’altro era molto bello vederli camminare per mano come due angeli che volano via insieme. Riccardo comunque non considerò quella storia importante.

Riccardo conobbe Ludovica. Ludovica era bassa, castana e non magra ma con forme molto sporgenti come il grosso seno e il sedere così grande che per toccarlo tutto ci volevano due mani. Riccardo si impossessò di lei senza lesinare.

Nella classe di Riccardo c’era un ragazzo che creava noie un po’ a tutti e soprattutto a Riccardo. Si creò una grande rivalità tra Riccardo e questo ragazzo. Alla fine, un giorno Riccardo affrontò questo tipo usando le tecniche da pugile, e quel ragazzo dando un pugno a Riccardo si ruppe un braccio perché Riccardo gli parò il pugno con il braccio sinistro. Sconfitto questo tipo, Riccardo, prendendosi l’anima imparò ad essere più bugiardo e più furbo. Riccardo, oramai andava in giro per la scuola a tenere l’ordine con la forza, perché solo così poteva accrescere i suoi poteri con uno scopo benefico, ovvero aiutare gli oppressi e i deboli.

A Riccardo non mancavano affatto i nemici pronti a misurarsi con lui. Riccardo era considerato una minaccia per gli uomini e una preda per le donne che erano pronte ad essere sue serve.

Un giorno Riccardo conobbe Valeria. Riccardo e Valeria amavano molto ballare ed erano in grado di dare grande spettacolo quando si esibivano in pubblico.

Un giorno Valeria disse a Riccardo:

Quanto sei bello! Ti Amo!”

Riccardo:

Anch’io!”

Riccardo notò che Valeria aveva delle belle gambe, magre e con una pelle molto liscia. Valeria era castana, con un corpo molto ristretto ed era bassa. Tra Riccardo e Valeria c’era un’intesa meravigliosa; che sembrava da far invidia a marito e moglie.

Riccardo conobbe poi una certa Silvia. Silvia era biondina, molto magra e capace di fare spaccate e la ruota all’indietro e in avanti, uno scatto degno di una tigre. Riccardo rimase incantato dai suoi occhi celesti che sembravano due diamanti.

L’estate è giunta. Riccardo in vacanza, per puro caso vide una ragazza che si stava levando il costume da bagno. Riccardo senza riuscire ad emettere un fiato vide il basso ventre della fanciulla che gli stava davanti. Lei non si accorse di lui, perché la porta era semi chiusa.

Un giorno Riccardo conobbe Elisa. Elisa era rossa, con i capelli corti e lisci; il suo corpo era ben robusto ed aveva il seno molto grosso. Elisa fu onorata di conoscere Riccardo; tant’è vero che era difficile vedere Riccardo senza una compagnia femminile vicino, e quindi quando capitò Elisa ne approfittò per parlare un po’ da sola con lui. Elisa rimase meravigliata per la simpatia e la disponibilità di Riccardo, che lo premiò con un bacio. Riccardo ed Elisa amavano molto ballare insieme. Riccardo era felice quando abbracciava Elisa, e lei quando veniva abbracciata sorrideva compiaciuta.

Poi Riccardo si innamorò di Giulia, la migliore amica di Elisa. Giulia era bassa; ma con un corpo da statua. Le forme di Giulia erano molto rotonde e abbondanti, pelle liscia come la seta, capelli ricci, lunghi e rossi, occhi marroni e labbra carnose. Il carattere di Giulia era molto autoritario nei confronti di Riccardo. Giulia era molto gelosa, guai se Riccardo guardava altre donne. Giulia doveva sempre essere al centro del cuore di Riccardo, e lui amava così tanto Giulia da regalarle spesso qualcosa che potesse piacerle. Certo, litigavano anche ogni tanto, ma il bello era di tornare insieme dopo essersi lasciati; perché il rapporto si rafforzava e si rinnovava. Difatti; dopo aver litigato con Giulia, Riccardo ci provava più gusto a stare con lei, perché avendo scoperto sempre nuove cose del carattere di Giulia riusciva ad amarla di più e a comprenderla meglio, come se ogni volta lei fosse sempre una ragazza diversa, quindi come se avesse tante anime in un solo corpo. Quindi Giulia era simile a Riccardo. Chissà, forse Giulia era una diavola che aspettava di trovare la giusta intesa con Riccardo, naturalmente senza sapere che Riccardo fosse il nuovo “divoratore di anime”.

Forse, proprio per questo non riuscivano ad andare granché d’accordo Giulia e Riccardo, perché avendo troppe affinità si puntava a prevalere l’uno sull’altro e quindi non si può andare d’accordo essendo praticamente uguali. Quivi, trovandosi due caratteri praticamente uguali, che è raro, è difficile amarsi senza litigare. Riccardo e Giulia si lasciarono definitivamente dopo la quinta volta che erano tornati insieme.

Riccardo conobbe Sonia. Sonia era un’amica di Giulia. Sonia si presentava dolce, simpatica, cortese e incantevole per la voce da angelo che aveva. Sonia era un po’ grossa, ben piazzata, ma non grassa, aveva solo un po’ di carne in più, che d’altronde alle persone adatte non guasta, anzi rende più intrigante la sfida di sedurla. Sonia era una di queste persone adatte ad avere le forme abbondanti che non la guastavano. Sonia era castana, occhi marroni, viso pieno e cosce grosse. Riccardo trovò interesse per Sonia subito dopo essersi lasciato con Giulia. A Riccardo interessava molto l’anima di Sonia ed era pronto a fare una lotta psicologica amorosa con lei, che d’altronde non aspettava altro che essere sedotta da quel ragazzo, Riccardo, che era così gentile e intrigante con il fascino del mistero che era impossibile per Sonia resistergli. Riccardo non seppe resistere alla tentazione di vedersi in qualsiasi modo con Sonia. Riccardo faceva tutto per Sonia ed era disposto anche a mentirle pur di catturarle la sua anima con l’inganno della cortesia. Sonia sembrava resistere, ma dovette cedere al fascino del male. Sonia diventò anche gelosa per Riccardo, che d’altronde a Riccardo faceva piacere, ma non poteva importargli, perché il suo obiettivo era di continuare a mangiare le anime delle persone senza fermarsi mai e di conquistare il mondo.

(Visited 19 times, 1 visits today)