• Lun. Nov 23rd, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Italiani all’attacco!

Vi siete mai domandati per quale motivo tutti parlano delle stesse cose lo stesso periodo? Adozioni di coppie omosessuali, San Remo ecc.? Beh la risposta è molto semplice, siete sotto controllo di un sistema che vuole che guardiate altrove. In pratica il gioco è questo: nel mondo succedono cose gravi ma diamo al mondo un’altra notizia che lo distolga dall’attenzione di ciò che realmente sta succedendo. In questo modo tutti, ma proprio tutti, compresa la stampa cartacea e televisiva, adesso anche via web vi proporranno in continuazione notizie “polemica”. Voi vi sentite parte di una grande discussione magari, non capendo che la vostra vita sta scorrendo e state solamente chiacchierando invece di “fare” qualcosa. Si pensa molto spesso che per combattere un sistema basti un post su Facebook o un articolo come questo o quanti ne vengono riportati si social network, ma il gioco dei potenti è proprio questo: vi hanno messo in mano un giocattolo da gestire come se fosse la cosa più importante della vostra vita così voi pensate di cambiare il mondo pubblicando articoli scritti da altri. Scendete nelle piazze per fare proteste che non cambieranno mai nulla perché pacifiche e in quanto tale non avranno alcuna ripercussione sui governi. Il gioco è semplice: “Manifesta povero idiota, fallo, ti abbiamo fatto credere che è un tuo diritto, ma fallo rispettando la legge, cioè le nostre regole” in questo modo tu manifesti e loro continuano a fare i porco del comodo che credono. Se poi provi a ribellarti o ad usare la violenza ti diranno che sei un pazzo un fanatico, che la tua è solo una scusa per fare casino, che la civiltà non può tollerare la violenza. Se la civiltà non tollera la violenza, perché i nostri stati comprano e vendono armi agli altri paesi? Perché fanno guerre stabilite da loro senza chiederci il permesso? Si prendono il diritto di dirti cosa sia giusto o sbagliato, cosa puoi o non puoi fare e ti dicono che sei libero. Ti guardano come un selvaggio se parli di rivoluzione violenta, figuriamoci se si parlasse di rivoluzione armata, verresti catalogato come sovversivo, i servizi segreti si adopererebbero per creare prove false per farti apparire un mostro psicopatico, ti infilerebbero file di pedofilia nel tuo pc o in casa magari quando non ci sei per poter poi mostrare al mondo che tu sei un uomo malato. La verità gente è che non esiste più giusto o sbagliato, esiste una strategia di menzogne e terrore fatta proprio per tenere buone le masse, pensano di decimare la popolazione mondiale per renderla più governabile. Guardati intorno, avvelenano anche l’acqua pubblica in modo da farti ammalare per poi spillarti gli ultimi soldi con cure che non faranno altro che accelerare il tuo stato. Compiono stragi come quella della stazione di Bologna, Ustica, Moby Prince e possono tranquillamente nascondere le prove ed uccidere testimoni. Ma riflettete su una cosa: quanto pensate di vivere? Sappiate che prima o poi bisogna morire, ma dopo di noi ci saranno altre persone che prenderanno l’eredità lasciata da coloro che c’erano prima, preferiamo salvarci la pelle piuttosto ribellarci rischiando la vita per un ideale. Italiani dormite sonni tranquilli, tanto vi stanno scavando la fossa sotto i piedi e non ve ne state neanche accorgendo. Accendete la tv e godetevi il grande Fratello, mentre il grande occhio che vi osserva ce l’avete in casa e neanche ve ne accorgete.

(Visited 9 times, 1 visits today)